soget

Sportelli Soget

Rateizzare i bolli arretrati della Regione Abruzzo

Modalità per rateizzare i bolli arretrati della Regione Abruzzo richiesti tramite ingiunzione fiscale

Di cosa si tratta - Per coloro che si trovino in una situazione di difficoltà economica e ai quali sia stata inviata un'ingiunzione di pagamento relativa a bolli automobilistici arretrati, la possibilità di rateizzare il proprio debito.

Come stabilito dal disciplinare approvato con deliberazione della Giunta Regionale n. 321/2017, coloro che chiederanno la rateizzazione, dovranno dimostrare le condizioni economiche disagiate attraverso la presentazione di documenti di certificazione reddituale. Nello specifico i privati dovranno presentare la certificazione ISEE, mentre per le imprese è richiesta la dichiarazione del reddito imponibile.

Beneficiari - Sono beneficiari della possibilità di dilazione, i cittadini, le imprese o gli enti a cui sia stata inviato un atto di recupero coattivo del debito nei confronti della Regione Abruzzo per i bolli non pagati, comprensivo in genere di sanzioni, interessi ed oneri accessori.

Di seguito riportiamo i requisiti necessari, per richiedere la rateizzazione:

  • 1) Persone fisiche con un ISEE che non supera i 15.000 euro (Tabella con tutti i dettagli delle possibili rateizzazioni all'art.5 del disciplinare);

  • 2) Società di persone, di capitali o cooperative che non abbiano redditi imponibili superiori a 35.000 euro (Tabella con tutti i dettagli delle possibili rateizzazioni all'art.6 del disciplinare);

  • 3) Enti Locali che presentino un provvedimento dirigenziale che impegna l'ente al rimborso del debito entro il termine di 36 mesi dalla concessione con l'indicazione delle risorse vincolate al pagamento delle somme dovute (Specifiche all'art. 7 del disciplinare).

Come fare - Per richiedere il beneficio occorre compilare la modulistica apposita, indicando, come detto, l'importo che si vuole rateizzare, il numero delle rate, il numero dell'ingiunzione fiscale per la quale si chiede la rateizzazione, e il veicolo al quale le contestazioni fanno riferimento, oltre ovviamente i propri dati anagrafici e recapiti. Bisogna come sempre, quando si presenta un'autocertificazione, inviare in allegato la copia di un documento fotostatico in corso di validità ed indicare attraverso quale mezzo si vuole ricevere il provvedimento di rateizzazione, scegliendo tra la posta ordinaria, la posta elettronica certificata (PEC) o la posta elettronica tradizionale (email). La documentazione va inviata:

  • 1) A mezzo posta ordinaria al seguente recapito: SO.G.E.T. S.p.A - Ufficio Provvedimenti Via Venezia, n. 49 – 65121 PESCARA ;

  • 2) A mezzo posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo : divisioneamministrativa.sogetspa@pec.it

In alternativa si può compilare e presentare ai nostri sportelli il modulo disponibile sul nostro sito.




© Copyright 2009-2010 SO.G.E.T. S.p.A. | C.F. e P.IVA.:01807790686

Sede legale: Via Venezia n. 49 - 65121 - Pescara | Registro Imprese: Pescara n. 01807790686 | Capitale sociale: Euro 11.800.000,00 i.v.